13 Giu.2024
By: We.Do Holding
WE.SHAPE THE FUTURE

Lunedì 17 giugno si è svolto, negli spazi del .Ettore di Signoressa di Trevignano (Treviso), “WE.SHAPE THE FUTURE”, il secondo importante evento dell’anno di We.Do Holding. Si è trattato di un appuntamento interamente dedicato ai dipendenti. Il pomeriggio è iniziato con un commovente momento di ricordo del nostro collega Marco De Michiel, la cui notizia della scomparsa è arrivata la mattina stessa.

È stato un suggestivo evento visioning, focalizzato sulla “città del futuro”, dove abbiamo esplorato la trasformazione del modo di pensare, costruire e vivere gli spazi. L’abbiamo fatto attraverso i case studies raccontati da due ospiti di rilievo e grazie alla guida esperta del fisico e innovatore Alessandro Garofalo, che ha moderato l’evento. Un tocco di classe è stato poi aggiunto dal Maestro Stefano Raffaelli, compositore e pianista, che ha accompagnato i presenti con le sue composizioni di note, suoni e parole, creando un’atmosfera magica e ispirante, grazie all’ascolto attivo di diversi brani.

Il primo intervento è stato a cura di Alessandro Adamo, partner di Lombardini 22, che ha esplorato le nuove frontiere dell’architettura e della progettazione del mondo office. Nell’ufficio del domani, che rompe le consuetudini del vecchio modo di lavorare, gli spazi sono funzionali non solo al lavoro ma anche alla socialità, al benessere, alla contaminazione delle idee e all’ispirazione di chi li vive. La sostenibilità degli ambienti diventa imprescindibile e la tecnologia aiuta l’uomo a esprimere al meglio il proprio potenziale.

Il secondo intervento ha messo al centro i principali trend attuali e futuri nel settore del design e della sostenibilità. Domenico Fucigna, titolare di Tea Trend, che delle previsioni di scenario ha fatto una professione, ha illustrato le sei tendenze che aprono prospettive per le aziende sul lungo periodo: riparazione, sostenibilità, mobilità, benessere, smart city e space architecture. C’è stato spazio, infine, per un esercizio di creatività dedicato ai partecipanti, a cui è stato chiesto di mettere per iscritto alcune idee su questi spunti.

L’evento si è concluso con un aperitivo informale, durante il quale i partecipanti hanno avuto l’opportunità di discutere ulteriormente i temi trattati e di fare networking in un contesto rilassato e conviviale. Gli spazi di .Ettore hanno fornito una cornice ideale per questo momento di scambio e confronto.

“WE.SHAPE THE FUTURE” è stato un evento ricco di contenuti, stimoli e nuove idee. Ha offerto una preziosa occasione per guardare al futuro con occhi nuovi, esplorando come le città e i loro spazi possono essere ripensati per rispondere ai nuovi bisogni dell’uomo. Ringraziamo tutti i partecipanti e i relatori per aver contribuito al successo di questa iniziativa.

Author